INGRESSO RISERVATO AI SOCI TESSERATI ARCI 

 

LA TESSERA 

SI PUÒ FARE ANCHE ALLE NOSTRE SERATE DALLE 20.30 IN POI

INFO 3319118800

CIRCOLO ARCI SCINTILLA 

 

Via S.Mama, 75 Ravenna 48121 

info:3319118800 mail info@mamasclub.it  

 

OTTOBRE 2017 GENNAIO 2018

WebMaster Italo Arfelli

 
ì venerdì   sabatomusica lirica galleria foto dove siamo chi siamo

VENERDI' 8 DICEMBRE ORE 21.30

FLOR DE LA CORDILLERA UN CANTO ALLA DIFFERENZA

Concerto reading Cantiga Caracol: Silvia Cavalieri: voce; Vladimiro Cantaluppi: violino; Giovanni Tufano: chitarre e percussioni; Agostino Ciraci: contrabbasso.

Ad arricchire il progetto, la presenza del clarinettista Gianluca Fortini e gli attori Bianca e Giuseppe Ferricelli, a loro volta fratelli, a interpretare Violeta e Nicanor Parra.

INGRESSO 10 €

La cantautrice cilena Violeta Parra nasceva il 4 ottobre 1917 a San Carlos del Cile, nei pressi di quella Chillán dove piccolissima si trasferì. A 100 anni dalla sua nascita, vogliamo dedicare questa nostra rievocazione alla sua personalità vivace e complessa: versatile, generosa e intransigente, Violeta viene troppo spesso ricordata più per la sua morte (suicida nel 1967. Si disse per amore) che per tutto ciò che le riuscì di mettere insieme nella sua vita. Straordinariamente densa.

Attraverso le sue canzoni e le sue ricerche di canti tradizionali nelle zone più dimenticate del Cile, Violeta seppe diventare la voce della parte fino ad allora inascoltata del suo popolo, ossia la maggioranza delle persone, che, dopo le oppressioni colonialiste degli spagnoli, si trovavano ora a dover fronteggiare le angherie degli stessi cileni, pilotati troppo spesso da poteri invisibili e – solo apparentemente – lontani. Costretta a letto per un periodo a causa di un’epatite, Violeta cominciò allora a tessere straordinari arazzi, le arpilleras, altro strumento nelle sue mani per dare corpo a storie lasciate in ombra dalla narrazione ufficiale. A Santiago aprì, insieme al fratello Nicanor, la Carpa de la Reina, tendone circense dedicato ad arti e spettacoli, perché soltanto portando bellezza si potevano davvero riscattare i più umili.

I Cantiga Caracol offrono un originale riarrangiamento di alcuni brani di Violeta e della tradizione popolare cilena, in uno spettacolo che non si limita a riproporre la musica dell’artista ma che intende, piuttosto, rievocare la generosa intensità della sua esperienza, che attraverso il vissuto individuale seppe sempre declinarsi in racconto collettivo, protesta civile e testimonianza viva di “una verità semplice e allegra”, cosciente ma non succube della tristezza del mondo. Ai brani suonati, dunque, si intrecciano letture recitate di lettere e di poesie di o per Violeta, mentre sullo sfondo vengono proiettate immagini delle sue arpillera. Cantiga Caracol canta e racconta Violeta Parra l'ensemble Cantiga Caracol proporrà un concerto-reading dedicato all’artista cilena Violeta Parra che, con la sua musica e la sua attività di raccoglitrice di canti fra i contadini del suo paese, seppe divenire la voce del suo popolo, ridando autenticità e impegno alla canzone popolare cilena. Attori, cantanti e musicisti di Cantiga Caracol ridaranno vita ai riti mapuche, alle proteste sferzanti, alla difesa dei dimenticati che sempre, ugualmente, fecero parte della vita di Viola.