GENNAIO MARZO 2017

CIRCOLO ARCI SCINTILLA 

Ingresso riservato ai soci  

Via S.Mama, 75 Ravenna 

info:cell. 3319118800 mail info@mamasclub.it  

WebMaster Italo Arfelli

 

 

home ì venerdì   sabatomusica lirica galleria foto dove siamo chi siamo

Per accedere al Club è necessaria la tessera ARCI

VENERDI' 17 FEBBRAIO ORE 21.30

 

IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA 

Il pensiero anarchico di Fabrizio De Andrè

 

Il cantautore genovese raccontato da Paolo Finzi 

Storico amico di Fabrizio De Andrè

Redattore della rivista  anarchica “A”

 

 

 

"In direzione ostinata e contraria” - il pensiero anarchico di Fabrizio De André: un incontro durante il quale lo scrittore inquadrerà la figura e il ruolo del cantautore genovese nel panorama musicale, culturale e politico-sociale dell'Italia, dalla fine degli anni '50 ai giorni nostri. Saranno presi in esame alcuni passi dei suoi testi in cui appaiono svariati filoni di pensiero laico e religioso e ascolteremo brani parlati di Fabrizio su tematiche quali la solitudine, gli indiani d'America, l'omosessualità, gli Zingari,  il potere e molto altro ancora. Verrà poi il racconto di momenti della vita professionale e pubblica del cantautore e la frequentazione di De André con Paolo Finzi, un’amicizia che risale ai primissimi anni ’70 in occasione del loro  incontro all’hotel Cavour, a Milano.E poi, ampio spazio alle domande, agli 

Ingresso libero  

aneddoti, alla curiosità delle persone presenti. In occasione dell'incontro, saranno messe a disposizione alcune registrazioni difficilmente reperibili prodotte dalla rivista “A”, dedicate specificamente a De André. Tra di esse il CD cult “ed avevamo gli occhi troppo belli” (2001), contenente alcune tracce parlate del cantautore e la registrazione dell'inedito “I carbonari”. Paolo Finzi, redattore dalla fondazione (1971) della rivista mensile anarchica “A”. Paolo, figlio di Matilde Bassani Finzi, partigiana socialista nata a Ferrara in una famiglia di intellettuali antifascisti, è autore di libri su figure dell'antifascismo e della Resistenza e curatore di 2 DVD corredati da un libro sullo sterminio nazista degli zingari. Inoltre è produttore di dossier, CD e DVD di/su Fabrizio De André, di cui è stato amico per un quarto di secolo.